Storia

Cenni storici sulla XK

La Jaguar XK8 e la Jaguar XKR (identificate dal codice X100) fanno parte della lunga serie di vetture sportive Jaguar che annovera tra le sue fila vetture iconiche quali la XK120, XK140 e XK150, la mitica E-Type, la XJS (in produzione per oltre 20 anni) e oggi la sportivissima e bellissima F-Type.

Della genesi della XK8 ( e della sua parentela con la Aston Martin DB7), dei suoi padri spirituali e no, parliamo in un articolo di approfondimento apposito ma per adesso diamo una occhiata a quali sono state le vetture sportive prodotte in grande serie dalla casa del Giaguaro

Questa che segue è la successione di auto sportive Jaguar: che ha portato alla XK (X100) e poi alle auto attuali:

  • Jaguar SS1 (Swallow Sidecar, in effetti) 1932 – 1936
  • Jaguar SS100 1936-1939
  • Jaguar XK120
  • (la prima ad adottare questo nome) 1948 – 1954
  • Jaguar XK 140 1954 – 1957
  • Jaguar XK150 1957 – 1961
  • Jaguar E-Type 1961 – 1975
  • Jaguar XJ-S 1975 – 1996
  • Jaguar XK8 e Jaguar XKR I Serie (X 100) 1996 – 2006
  • Jaguar XK II Serie (X150) 2006 – 2014
  • Jaguar F- Type 2013 – Oggi

Come si può vedere la produzione di auto sportive in casa Jaguar non si è mai fermata, se non durante la Seconda guerra mondiale, e la XK8 (X100) va a sostituire la XJ-S, la più longeva vettura sportiva del marchio del giaguaro.

Come tutte le sportive della casa di Coventry nasce prima come coupé ma già nel 1997 viene lanciata la versione cabriolet che però nella migliore tradizione inglese è propriamente detta “Convertible” (e guai a sbagliare).
La XK ha avuto due motorizzazioni entrambe V8 e d entrambe in due versioni: aspirata e sovralimentata con compressore volumetrico. È importante notare che non si tratta di un turbo, perché al contrario del turbo il compressore volumetrico è molto più sofisticato e meno vuoto ai bassi regimi.

La prima versione è stata la 4.0 V8 (284 cavalli in versione aspirata e 363 in versione Supercharged) in produzione dal 1996 al 2002 (MY 2002). La seconda è stata la 4.2 (298 cavalli in versione aspirata e 396 in versione Supercharged) in produzione dal 2002 (MY 2003) al 2006.
La versione 4.0 ha avuto alcuni problemi che sono stati tutti risolti con la versione 4.2.
In rete è possibile trovare molti riferimenti a quelli più noti: il problema del Nikasil, il problema del tendicatena in plastica e il problema del cambio delicato.
Nonostante la cavalleria e le prestazioni delle 4.2 siano più performanti alla guida non si nota molta differenza; anzi la versione 4.0R sovralimentata sembra perfino più aggressiva e selvaggia della 4.2R. che è più educata (sebbene dal sound più coinvolgente).
Ciò anche perché i rapporti del cambio sono minori nella versione 4.0 (5 marce di derivazione Mercedes) rispetto alla versione 4.2 che monta un cambio a 6 marce ZF.

 

Specifiche tecniche Jaguar XK8

XK8 4.0 4.2
Cilindrata 3996cc 4196cc
Potenza massima CV (KW) 284 @ 6100 rpm 298 @ 6000 rpm
Transmissione Automatica a 5 velocità Automatica a 6 velocità
Alesaggio e corsa (mm) 86 x 86 96 x 90.3
Coppia (lb/ft)375 375 nm 411 nm
Iniezione Iniezione Elettronica
Velocità massima 250 kmh autolimitata
0 – 100  kmh (secs) 6.5 6.1
Ruote Standard (option) 17″ (18″) 17″ (18″ or 19″)
Freni 4 freni a disco (ventilati)
Lunghezza 476 cm
larghezza 183 cm
Altezza 137 cm

 

Specifiche Tecniche Jaguar XKR

 

XKR 4.0 Sovralimentato 4.2 Sovralimentato
Cilindrata 3996cc 4196cc
Potenza massima CV (KW) 363 @ 6100 rpm 396 @ 6000 rpm
Transmissione Automatica a 5 velocità Automatica a 6 velocità
Alesaggio e corsa (mm) 86 x 86 96 x 90.3
Coppia (lb/ft)375 505 nm 541 nm
Iniezione Iniezione elettronica
Velocità massima 250 kmh autolimitata
0 – 100  kmh (secs) 5,4 5,4
Ruote Standard (option) 18″ (19″) 17″ (18″, 19″ o 20″)
Freni 4 freni a disco (ventilati)
Lunghezza 476 cm
larghezza 183 cm
Altezza 137 cm

Le sospensioni sono molto sofisticate e a ruote indipendenti mentre gli ammortizzatori possono essere normali o a gestione elettronica (CATS che sta per Computer Active Technology Suspension).

Nel caso delle CATS il computer interviene per alleggerire o irrigidire gli ammortizzatori elettricamente.

Molti si chiedono come fare a capire se una XK ha le sospensioni CATS o quelle normali: in realtà è molto semplice. Basta aprire il vano motore e controllare se gli ammortizzatori sono collegati a dei cavetti o no.

Nella foto a sinistra è possibile vedere le sospensioni normali e a destra quelle CATS.

Foto 1

Foto 2

Anche l’impianto frenante presenta due versioni: standard e brembo con quest’ultimo molto più sofisticato ma anche più costoso da mantenere.